APi Newsletter

home
@-mail
print
Login
Astroparticelle - NewsAPi News
logo

Cosmic Rays Newsletter

Questa pagina è dedicata alla newsletter periodica, se volete riceverla periodicamente registratevi, oppure semplicemente visionatela o scaricatela da questa pagina.

 

Ultime news dal Mondo


I raggi cosmici interferiscono coi computer quantistici (10.09.2020)

Il computer si impalla? Può dipendere dai raggi cosmici, che la radiazione cosmica possa interferire con il buon funzionamento dei computer è un fatto scoperto già negli anni ottanta, con la miniaturizzazione il problema può aumentare parecchio, anche se le probabilità di interferenza dipende molto dal tipo di memoria elettronica. I ricercatori sulla realizzazione dei computer quantistici - quelli che dovrebbero funzionare tramite Qubit - dicono che sarà impossibile realizzare questi computer se non si tiene conto della radiazione naturale e di quella cosmica (che non è schermabile). Infatti l'elemento che deve stare in una superposizione quantica (il qbit) deve essere totalmente isolato dall'ambiente altrimenti il suo stato di superposizione viene compromesso...

Fonte SciTechDaily


I tunnel di lava dovrebbero essere la nostra massima priorità di esplorazione su altri mondi 02.08.2020

I tunnel di lava si formano quando la superficie della lava fluente si raffredda e si indurisce, ma la lava sottostante continua a scorrere. La lava che scorre può rimanere calda e defluire, lasciando una caverna. Questo accade sulla Terra ed esistono immagini delle sonde spaziali che suggeriscono che ci siano tunnel di questo tipo sia sulla Luna che su Marte. Se Marte contiene indizi sulla sua antica abitabilità, il luogo più promettente per cercarli dovrebbero essere questi tubi di lava. Nelle profondità del sottosuolo del pianeta, le antiche e semplici forme di vita marziana potrebbero aver resistito, protette dai raggi cosmici e dalla radiazione dannosa del Sole...

Fonte: Phys.org

 


Una supernova per l'estinzione del Devoniano 30.07.2020

Circa 359 milioni di anni fa, al confine tra il periodo Devoniano e Carbonifero, la Terra ha subito un'intensa perdita di diversità di specie che è durata per almeno 300.000 anni. Per la causa di questa estinzione (chiamata crisi di Hangenberg), ci sono diverse ipotesi;  ricercatori in un recente pre-print propongono una nuova spiegazione, sostenendo che una supernova potrebbe aver causato la crisi di Hangenberg. Le supernove sono stelle che esplodono e rilasciano grandi quantità di energia sotto forma di  raggi X, gamma e raggi cosmici. Il rilevamento di uno qualsiasi dei longevi radioisotopi, come samario-146, uranio-235 o plutonio-244 negli strati geologici di estinzione del Devoniano, potrebbe confermare l'ipotesi della supernova...

Fonte: Physicsworld 


A caccia di "elfi" in Argentina 12.06.2020

Potenti fulmini che trasportano più di 100 kA di corrente possono generare anelli di luce in espansione alla base della ionosfera a circa 85 chilometri dalla superficie terrestre. Queste manifestazioni elettromagnetiche sono state chiamate "elfi" e sono state avvistate per la prima volta dallo space shuttle nel 1989. L'osservatorio di raggi cosmici Auger in Argentina sta aiutando gli scienziati a studiare questi fenomeni attraverso i suoi telescopi a luce fluorescente...


Image: Timo Kantola

Fonte: EOS


AMS rivela un peculiare spettro di ioni 05.05.2020

AMS è lo spettrometro di massa collegato alla stazione spaziale internazionale, dopo aver raccolto milioni di dati su neon, silicio e magnesio è emerso che lo spettro di questi elementi ha molte similitudini con quello di elio carbonio e ossigeno analizzato nel 2017. La caratteristica osservata è che il flusso in relazione all'energia si discosta dalla relazione lineare tipica per questi ioni, con diverse ondulazioni sovrapposte. Una prima interpretazione  suggerisce che i raggi cosmici siano modultai da un turbolento e magnetizzato mezzo interstellare. Il silicio ha un'alta propabilità di essere frammentato in nuclei più piccoli, trovarlo intatto insieme ad altri elementi pesanti, potrebbe significare che arrivi da più vicino, in sostanza prodotto da sorgenti differenti rispetto ad altri elementi...

Fonte: APS


To the top

Astroparticelle - schegge per lo sviluppo della conoscenza...


Archivio anni precedenti

N°15-A.2019

N°14-A.2018

N°13-A.2017

N°12-A.2016

N°11-A.2015

N°10-A.2014

N°09-A.2013

N°08-A.2012

N°07-A.2012

N°06-A.2011

N°05-A.2011

N°04-A.2011

N°03-A.2010

N°02-A.2010

N°01-A.2010


Questo sito non è stato istituito a scopo di lucro, le minime pubblicità che appaiono sono poste nel tentativo di autofinanziare e mantenere attivo il dominio astroparticelle.it, se in qualche modo questo sito vi è stato utile e se volete aiutarci a mantenerlo attivo potete donare un piccolo contributo, anche un solo euro può essere utile.


Muon Monitor in real time

x

Iscriviti

Per ricevere aggiornamenti periodici inviaci la tua email.

Inserire la velocità approssimativa della luce nel vuoto in metri al secondo

oppure registrati

Questo modulo serve solo come iscrizione alle newsletter, per accedere all'area riservata è necessario registrarsi.

INFN

CERN LHCF

supernova alert

EOS

supernova alert